• Federico Naef

Casa antisismica prefabbricata


La riedificazione nelle zone distrutte da terremoti come ad esempio è accaduto alcuni anni fa in Abruzzo, in buona parte è avvenuta grazie alle aziende specializzate nella costruzione di una casa e di prefabbricati abitativi in genere. La scelta, è stata mirata, poiché vi era la necessità di ricostruire in tempi brevi, per dare un tetto agli sfollati, e con la prospettiva di resistere allo sciame sismico, che come è noto si protrae a lungo e a volte dura anche molti mesi.

La costruzione di una casa prefabbricata rappresenta quindi la soluzione ottimale per queste situazioni; infatti, il legno, per natura, possiede elevate caratteristiche elastiche e di resistenza a diversi tipi di trazione.

Le forze trasversali che si sprigionano durante i terremoti sollecitano le strutture in legno con dei carichi direttamente proporzionali all’intensità del sisma stesso. I carichi statici hanno invece una direzione in genere verticale per le fondamenta ed per pareti , solai e tetti.

Con il cemento armato e l’acciaio l’incidenza dei costi è ovviamente maggiore rispetto al legno che al contrario, non necessita di un eccessivo aumento della sezione, in virtù del fatto che le pareti interne possono offrire un’adeguata resistenza, fendendo la casa antisismica.

I prefabbricati abitativi che di questo materiale non ne hanno a sufficienza, magari perché si sono privilegiate ampie vetrate si presentano poco stabili e sicuri, necessitando quindi di rinforzi, come ad esempio pilastri e travi in acciaio. Anche per quanto riguarda la platea ovvero la base che rappresenta le fondamenta dovrà essere dimensionata in modo corretto poiché dovrà avere una buona elasticità, in grado di assorbire l’energia del sisma.

Per quanto riguarda l’ancoraggio della casa alla platea, i giunti saranno maggiori, rispetto ad una zona non a rischio sismico.

Tutte le case prefabbricate in legno sono dunque antisismiche, ma ci sono ditte specializzate che ogni anno fanno dei nuovi test su queste strutture, sollecitandole con forze paragonabili ad un terremoto di magnitudo 8 della scala Richter, ovvero distruzione totale. Ebbene l’esperimento portato avanti da un’azienda tedesca pare abbia avuto esito positivo, e ciò dimostra che la tecnologia, associata alla professionalità e all’esperienza di valenti architetti e progettisti è in grado di regalare case antisismiche, impensabili con le strutture in cemento, visto proprio la leggerezza delle strutture in legno. Se dunque la scelta di una casa antisismica prefabbricata in legno deve essere fatta per raggiungere degli obiettivi specifici, allora l’acquisto si rivela azzeccato, poiché qualunque sia il desiderio dell’utente sarà sempre accontentato, quindi di potrà ottenere una casa confortevole, a risparmio energetico, costruita con criteri ecosostenibile e come abbiamo appena visto a prova di terremoti disastrosi. A margine di questo articolo è doveroso aggiungere alcune note che riguardano la costruzione di case in legno e la possibilità di ottenerle, facendole costruire su misura, ottenere strutture ecologiche , e soprattutto con la certificazione energetica, che ne attesta i consumi ridotti, che per chi vive in una struttura in cemento, riteneva un’utopia. Il discorso del risparmio energetico, andrebbe approfondito , ma in poche righe possiamo sintetizzarlo asserendo che se la costruzione di case avviene con tutti i crismi della regolarità, a partire dalla scelta dei materiali, fino ad accorgimenti di carattere logistico, allora, gran parte viene facilitato proprio dalla casa, e i mezzi per minimizzare i consumi, sono vari, e si riferiscono all’utilizzo di energie rinnovabile come quella geotermica o solare, in grado di ridurre i costi energetici a tal punto che se ne può anche fare un business, come nel caso dei pannelli fotovoltaici, che consentono di accumulare più energia di quanta se ne consuma e rivenderla al distributore di rete. Rivolgersi a delle imprese di costruzioni, specializzate nella realizzazione di strutture prefabbricate, significa inoltre poter far progettare case residenziali in legno di diversa quadratura , che vanno oltre gli standard, quindi con la possibilità di ottenere strutture a più piani, scegliendo tra quelle già pronte definite chiavi in mano, oppure con il cosiddetto grezzo avanzato, ovvero case residenziali in legno complete di tutto tranne alcune finiture come ad esempio rivestimenti interni delle pareti, caminetti o pavimentazioni in cotto, che si possono comunque successivamente personalizzare in base ad esigenze e gusti personali o dallo stile di arredo che il cliente intende impostare .

#bioedilizia #casaprefabbricata #caseprefabbricate