• Federico Naef

Edilizia Sostenibile in Svizzera


In quest’articolo proponiamo una guida alle case di legno realizzate con dei metodi diversi dallo standard come ad esempio il sistema blockhaus.

Le aziende edili che vanno per la maggiore a livello europeo, propongono modelli di case prefabbricati in legno, e tra i tanti d’edilizia sostenibile in Svizzera troviamo appunto il Blockhaus ovvero un sistema costruttivo ad incastro, tipico di una volta e cioè a “coda di rondine”, quindi autoserrante e senza necessariamente utilizzare chiodi o viti e con l’utilizzo di tronchi massicci di diverse dimensioni, che possono essere sia squadrati che tondeggianti, e che sono molto radicati nei paesi del nord Europa, come ad esempio nelle case in legno svedesi ed anche in alcune dell’est come la Lituania. La ragione di tanto successo di queste tipologie di case è spiegabile dal fatto che in quelle zone abbonda la materia prima e cioè il legno (abete). Le case realizzate con il sistema blockhaus sono dunque un concetto costruttivo d’edilizia sostenibile tradizionale legato alla cultura dei suddetti popoli, allo stesso modo di quanto lo è l’utilizzo del cemento in Italia.

Le pareti possono essere indifferentemente esterne oppure interne, quest’ultime anche divisorie o portanti, e sono caratterizzate dalle giuntura ad incastro consentono di congiungere le pareti in modo perfetto, rendendone praticamente impossibile il movimento longitudinale.

Il legno esterno può essere lasciato a vista, valorizzandone tutta la bellezza naturale e quindi non solo dal punto di vista strutturale.

In questo caso il pregio di case realizzate con il sistema blockhouse è caratterizzato dal fatto che il legno a vista è indelebile, rispetto ad altri che in genere sono facilmente soggetti all’attacco d’umidità, insetti e altri microrganismi che possono minacciarne la durata nel tempo, soprattutto in zone climatiche con un alto tasso d’umidità ed ampie escursioni termiche tra il periodo estivo e quello invernale.

Rispetto alle strutture in cemento le tipologie di case realizzate con il sistema blockhouse necessitano tuttavia di regolari interventi di manutenzione ed anche abbastanza costosi, poiché bisogna farli su tutte le superfici esposte all’azione logorante atmosferici e dai suddetti microrganismi. Se da un lato le case realizzate con questa tecnica ad incastro, sono sicure ad esempio dal punto di vista sismico, presentano alcuni problemi strettamente legati al legno utilizzato; infatti, si possono verificare intacchi ed abbassamenti a causa dei naturali movimenti di dilatazione del legno specie se sottoposto a repentini sbalzi di temperatura. Se si intende quindi costruire delle pareti tondeggianti, o curve, con questo elemento negativo, il consiglio è di evitarle, optando magari per pareti segmentate, quindi a prova di dilatazione. Dopo questa importante divagazione della guida alle case di legno e

sui pro e i contro della tecnica del blockhouse, c’è da aggiungere che l’ancoraggio avviene come le altre case prefabbricate in legno su platee mentre gli impianti elettrici ed idraulici, si posizionano direttamente nelle pareti e poi successivamente vanno rivestiti con perline in abete grezzo o prefinite. Le pareti esterne sono rivestite con un isolante d’alta qualità e realizzati con materiali ecosostenibili. Alcune modanature in legno di abete rosso vengono poi aggiunti,e al legno viene data una mano di impermeabilizzante non chimico, e poi si esegue la copertura con un sigillante specifico per le intemperie. Le blockhaus più moderne, utilizzano tuttavia diversi strati di tavole inchiodate, tra loro, e sono sia di legno massiccio che lamellare, ed inoltre, rispetto alle strutture standard non riescono ad ottimizzare il risultato dal punto di vista del risparmio energetico, quindi sono più adatte per realizzare 3333333baite in legno stile alpino o tipiche case in legno svedesi . Con questo sistema costruttivo, ci sono dunque dei pro e dei contro, ma allo steso modo delle altre costruzioni in legno, sono comunque una scelta idonea, rispetto ad una costruzione invento, in quanto, escluso gli inconvenienti tecnici appena descritti, sono comunque confortevoli, eleganti e raffinate, ed inoltre, garantiscono vivibilità e comfort, quindi potrebbero essere un’opzione per avere a disposizione baite in legno ovvero una casa vacanza in un luogo montano.

Alcuni degli altri vantaggi per la costruzione in legno sono: oltre alla lunga durata e agli ottimi valori di isolamento termico ed acustico, anche la possibilità di vivere in un ambiente sostenibile e soprattutto salutare.

#caseecologiche #caseinlegno