• Federico Naef

Progetti case in legno prefabbricate


I ritmi frenetici della vita, lo smog delle grandi città, la voglia di vivere e far vivere i propri figli in un ambiente sano ed ecologico, la riduzione dei costi energetici, vero e proprio fardello specie per chi vive di stipendio fisso, sono soltanto alcuni dei validi motivi per cui molte persone scelgono le case prefabbricate specie quelle in legno.

L'industria delle strutture prefabbricate ogni giorno ne incrementa sempre di più la produzione e tende a migliorare l'offerta di costruzione di una casa, che tra l’altro apporta notevoli vantaggi a chi decide di abitarvi, nonché a ridurre i costi e i tempi di esecuzione del progetto dal momento in cui viene approvato.

Oggi per le case prefabbricate ci sono dunque diverse opzioni rispetto a quelle che si hanno per un edificio tradizionale, e con il vantaggio di poter aggiungere davvero tantissima qualità. Questa tendenza dell'industria e dell’andamento del mercato, che si basa moltissimo sulla competitività, va avanti costantemente per ottenere un ulteriore sviluppo dei marchi e delle case prefabbricate in genere. I disegni e i materiali utilizzati per le case prefabbricate inoltre sono molteplici.

Le nuove tecniche di costruzione e soprattutto l'utilizzo di materiali appropriati, è qualcosa di promettente, e allo stesso tempo rappresenta la cosiddetta “tecnologia d’integrazione”.

Ci sono inoltre due questioni strettamente connesse tra loro e che riguardano le strutture prefabbricate standard e le case modulari in Svizzera.

Un prefabbricato modulare residenziale, tende, infatti, ad avere una maggiore qualità sia dal punto di vista dei materiali utilizzati che del design. Per questo motivo le società edili specializzate del settore, forniscono alla clientela dei progetti case in legno , che vanno oltre gli standard abitativi, quindi in base alle singole esigenze, si può optare di costruire una villa in legno modulare a uno o più piani, oppure delle baite in legno, tutte all’insegna dell’utilizzo di questi pannelli, che sono stati in un primo tempo progettati e sviluppati da ingegneri e tecnici specificamente allo scopo di applicarli sulle case prefabbricate come copertura e pareti esterne ed interne, e che visto gli ottimi risultati raggiunti, sono ora utilizzati dalle suddette società edili anche come pannelli per suddivisioni d’interni oppure per squadrare le varie camere. Per costruire una villa, una casa di tipo standard monovolume, oppure una baita in legno, ci sono diverse opzioni di carattere economico; infatti, è ovvio che maggiore è la quadratura in larghezza ed altezza, ed altrettanto elevato sarà il prezzo finale, quindi per i progetti case in legno occorre innanzitutto recarsi preso l’azienda scelta (se possibile di persona), oppure visionare immagini fotografiche e video sui loro siti web, e poi eventualmente fissare un appuntamento sul luogo prescelto con un tecnico incaricato dall’azienda stessa, che procederà a rilevare le varie misure, e poi successivamente, smisterà la bozza del progetto per la costruzione di una casa ad alcuni colleghi e nello specifico geologi, che provvederanno poi ad esaminare il suolo, per decidere quale tipo di fondamenta è maggiormente adatto in base a struttura e morfologia del terreno edificabile. Ultimata la fase iniziale, sino ad ora improntata esclusivamente su dati e numeri, si può finalmente cominciare a discutere del prezzo, delle strutture portanti, dei relativi sistemi di copertura e delle finiture. A questo punto se il budget disponibile è abbastanza ampio, ed intendiamo realizzare una struttura abitativa efficiente sotto tutti gli aspetti, allora, conviene scegliere i migliori materiali isolanti come ad esempio la lana di roccia, la fibra di legno o il sughero, tanto per citarne alcuni, in modo da ottenere una coibentazione perfetta delle pareti, che si rivela poi importante, nonché funzionale, per massimizzare il risultato e di conseguenza ottenere un sostanziale risparmio energetico, quest’ultimo un altro fiore all’occhiello delle case prefabbricate in legno. Una volta pianificato il tutto, l’azienda produttrice provvede a stabilire i termini di consegna, che in genere sono brevi (da tre a sei mesi), ma ovviamente l’esito dipende in base al tipo di struttura, alla sua altezza e grandezza. A margine di quanto sin qui descritto, il consiglio è di scegliere l’azienda produttrice in base al suo profilo qualitativo e all’affidabilità, diffidando da quelle che propongono case prefabbricate in legno a basso costo, e che poi, se non si rivelano efficienti e funzionali, non possono in molti casi essere modificate e quindi tradotto in termini economici, significa aver buttato via tanti soldi e ritrovarsi anche senza una casa abitabile.

#caseinlegno #caseprefabbricatesvizzera