• Federico Naef

Costruire una casa prefabbricata in legno


Molte persone quando hanno dei dubbi sulle case prefabbricate in legno, si pongono diverse domande, e per ognuna cerca no giustamente una risposta adeguata. Prima di procedere alla scelta, si valutano diversi aspetti, legati a tanti fattori en precisi, e tra questi, l’eventuale possibilità di costruire una struttura bassa oppure una sorta d’edificio a più piani. La domanda nello specifico è se innalzando di almeno il triplo una struttura standard, vengono garantite solidità e staticità delle casa. La risposta è eloquente, e merita di essere ampiamente spiegata. Nei passi successivi, a riguardo di ciò ci sono delle importanti informazioni.

Per la costruzione di una casa prefabbricata in legno le aziende produttrici in genere tendono a limitare l’altezza della struttura a telaio fino ad un massimo di due piani più un’eventuale sopraelevate per realizzare su (richiesta del cliente), una mansarda, per un totale quindi di 8-10 metri di distanza dal suolo tetto compreso. Tuttavia è chiaro che è possibile arrivare anche ad innalzare un altro piano, adeguando ovviamente l’ossatura in proporzione all’altezza, e nel contempo garantirne la staticità. Con tre piani, è ovvio che non si può parlare più di n case prefabbricate basse quindi standard, ma di costruire una villa sia essa monofamiliare oppure bifamiliare. Questa tecnica di costruzione delle strutture case in legno , serve quindi anche per realizzare degli edifici come ad esempio dei piccoli condomini, scuole oppure degli uffici. Questi ultimi, in Italia, contrariamente alle strutture abitative sono abbastanza diffuse. Di fondamentale importanza per costruire delle case prefabbricate di questo genere è utilizzare il legno massiccio, per cui si utilizza molto il cosiddetto xlam un tipo di pannello molto resistente che garantisce degli ottimi risultati anche dal punto di vista antisismico.

Il problema che ci si pone quando si raggiungono determinate altezze per strutture case in legno è in particolare l’irrigidimento della trasversale delle forze rispetto a quelle tipiche che vengono generate durante gli eventi sismici o in presenza di forti tornado e trombe d’aria. Con l’aumento dell’altezza inoltre il vento forte può creare il cosiddetto effetto “mensola” ovvero l’oscillazione laterale dell’intera struttura lignea. In questo caso è necessario adottare delle tecniche di “controvento”, “inserendo nelle parti strutturali alcuni elementi in grado di resistere a spinte laterali. Le case prefabbricate xlam sono dunque ideali poiché a tutti gli effetti pari alla consistenza di opere in muratura oppure di del cemento armato.

La costruzione di case prefabbricate xlam è tra l’altro molto facile poiché le travi in legno lamellare, sono fissate tra loro con un incollaggio a strati incrociati.

Una casa in legno a telaio e a più piani, per essere innalzata in modo corretto deve prevedere l’impiego di alcuni elementi portanti sia verticali che orizzontali limitandosi solo al legno lamellare , ed evitando quello massiccio.

Il legno per case, infatti, pur essendo valido sempre dal punto di vista statico, va inserito in modo diverso a seconda della struttura da realizzare e con calcoli ben precisi a causa della presenza di nodi ed altre impurità che possono abbassare le suddette prestazioni statiche. Il legno per case prefabbricate per essere resistente deve avere delle caratteristiche ben precise ovvero una buona densità, un determinato tipo e disposizione delle fibre e una certa percentuale d’umidità.

Tutto questo non ha ovviamente importanza se si tratta della costruzione di una casa bassa, realizzata con struttura a telaio, quindi, si possono anche impiegare dei pannelli massicci, in quanto sono ininfluenti dal punto di vista statico. La rigidità, infatti, in queste tipologie di case, viene garantita dai pannelli sia per realizzare pareti esterne che interne solai e tetti compresi, creando infatti una struttura tipo una scatola, in cui ogni lato si appoggia sull’altro, creando una sorta di effetto catena, che consente di tenere insieme le pareti in legno in modo saldo e sicuro. Se dunque intendiamo farci costruire una villa, la scelta del legno è fondamentale, e questo è uno dei motivi principali per cui è necessario documentarsi sia sulle diverse tecniche costruttive delle strutture prefabbricate in legno che sulla qualità e caratteristiche morfologiche di quest’ultimo. Non da meno è imparante affidarsi ad aziende esperte e soprattutto in grado di progettarle adeguando il materiale giusto in base a forma, larghezza ed altezza della casa.

#caseinlegno #caseprefabbricate