• Federico Naef

Legno Lamellare


Per la costruzione delle case in esistono due tipi di sistemi costruttivi: Il sistema XLAM e quello a telaio in legno lamellare.

In base alla zona in cui si decide di posare la casa e quindi in relazione al clima si può scegliere il sistema costruttivo per la realizzazione di case e le pareti di legno per interni. Ogni modello costruttivo, infatti, offre delle soluzioni mirate proprio per le diverse condizioni climatiche e ambientali presenti nelle varie zone montane e in quelle di una pianura.

Più innovativo e sicuramente maggiormente all’avanguardia e il sistema xlam mentre decisamente più tradizionale è quello a telaio, ma tuttavia entrambi assicurano solidità e case coibentate perfette.

Il sistema XLAM è un tipo di prodotto in legno finito dall’aspetto compatto e monolitico, realizzato con strati trasversali alternati in orizzontale e in diagonale, che consente quindi di avere un pannello molto resistente, che riesce a sopportare carichi più pesanti.

Il metodo di costruzione XLAM garantisce inoltre proprietà ignifughe, tempi d’asciugatura molto rapidi nonché un isolamento termoacustico eccellente. Quest’ultimo grazie alla cellulosa naturale del legno stesso che frena la diffusione del calore, consentendo quindi notevoli risparmi energetici.

Il sistema costruttivo xlam viene principalmente utilizzato per realizzare alcuni elementi di una casa prefabbricata come ad esempio pareti di legno per interni, solai e tetti e, in base all’uso, gli strati che di cui si compongono vengono utilizzati per renderli a vista o a scomparsa.

Una costruzione eseguita con il sistema XLAM è indubbiamente all’altezza delle esigenze costruttive moderne, e quindi non pone limiti geometrici o di design.

Il sistema a telaio invece è costituito da una struttura di legno lamellare formata da alcuni elementi verticali (travi) e da altri orizzontali (pilastri). Una volta correttamente assemblati tra loro formano l’ossatura della casa prefabbricata su cui vengono poi fissate le rivestite alla fine con materiali naturali come ad esempio la fibra di legno o lana di roccia, entrambi ottimi per case coibentate quindi a prova di trasmittanza di calore e di onde sonore. Rispetto al sistema costruttivo xlam, la tipologia a telaio garantisce velocità nel montaggio, una struttura molto elastica, risparmio dal punto di vista di getti per realizzare le fondamenta, visto che il legno a telaio essendo leggero trasmette in profondità dei carichi inferiori rispetto alle forze presenti nelle fondazioni in cemento. Quando si acquista una casa in legno a telaio presso un’azienda costruttrice, i tecnici con tutti pezzi già su misura si recano sul suolo stabilito e provvedono a mettere in posa la struttura, realizzando quindi l’ossatura, su cui successivamente previo accordo con il cliente, si sceglie poi di fissare le pareti legno prefabbricate per ricoprirle e corredarla poi di finiture necessarie per abitarla. Una volta terminata la realizzazione della casa, le aziende costruttrici, provvedono poi a rifinirla non solo dal punto di vista estetico, ma anche da quello strettamente tecnico, infatti, sono tantissime le opportunità di intervenire sulle case in legno per perfezionarle e renderle al top dal punto di vista dell’efficienza energetica. La casa, può, infatti, essere corredata di impianti fotovoltaici, di tipo ultramoderno. Questi ultimi non sono soltanto disponibili nelle classiche forme rettangolari o quadrati, da appoggiare sul tetto, ma si possono anche ricavare direttamente dalle tegole, ottenendo quindi dell’energia elettrica, con pannelli a scomparsa, un vero toccasana specie sotto l’aspetto paesaggistico, soprattutto se sottoposto a vincoli da parte delle locali amministrazioni. Una casa prefabbricata completa e ben rifinita consente quindi di ottenere il risparmio energetico, non solo sfruttando questa forma d’energia naturale e rinnovabile appena elencata ma anche in base al tipo di legno utilizzato e dal metodo di coibentazione delle pareti legno prefabbricate che se ricoperte all’esterno e all’interno con fibre naturali adeguate, sono in grado di ridurre ulteriormente i costi della bolletta energetica, visto che si mantengono molto calde in inverno e fresche d’estate, quindi riducendo di gran lunga l’uso di termosifoni camini o di condizionatori.

Grazie quindi alle proprietà incredibili del legno una casa prefabbricata necessita di un'energia per il riscaldamento e il condizionamento di circa il 30% in meno rispetto a una casa realizzata con il sistema tradizionale, ed inoltre garantisce alter importanti proprietà non trascurabili come ad esempio quelle antisismiche e ignifughe.

#caseprefabbricatesvizzera #caseinlegno #casemoderne #ecosostenibile