• Federico Naef

Consumo energetico Casa in Svizzera


Le case prefabbricate stanno diventando anno per anno delle strutture abitative molto ambite, poiché offrono numerosi vantaggi a cominciare dal prezzo accessibile rispetto a quelle tradizionali in muratura. Inoltre, servono per aumentare il benessere fisico e vivere in perfetta sintonia con l’ambiente. A tale proposito ecco un articolo in cui ci sono alcuni consigli per il risparmio energetico, con l’illustrazione delle varie soluzioni adatte per creare un efficiente isolamento termico delle pareti di case in legno.

Quest’ultime garantiscono una riduzione del consumo energetico casa, ma soprattutto consentono di migliorare l’ambiente interno della casa. Per avere un’idea di quanto sia vantaggioso ottenere un corretto isolamento termico con una parete in legno per esterno, basta pensare che se adeguato e con materiali giusti, si possono ridurre i consumi fino al 40% ed inoltre l’energia consumata sia nel periodo invernale con il riscaldamento, che in quello estivo per il raffreddamento non verrà dispersa nell’ambiente. Di seguito, il discorso lo approfondiamo in modo particolare fornendo nel contempo alcuni consigli per il risparmio energetico in una casa prefabbricata in legno.

Diverse sono le applicazioni per ottenere il suddetto isolamento termico, a cominciare dalla schiuma di poliuretano, anche se esistono dei prodotti ancora migliori che in genere vengono utilizzati direttamente dai costruttori in fabbrica, ma si possono anche aggiungere su una struttura già assemblata.

La soluzione ideale è tuttavia quella che prevede l’impiego di pareti modulari costituite da una sottile lastra di cartongesso e da un pannello realizzato con della fibra di vetro, che vengono poi posizionati sulla facciata interna delle pareti. Se queste ultime sono invece dotate di un’intercapedine, la soluzione che viene adottata è il riempimento dello spazio con schiuma di poliuretano o argilla espansa, ideale soprattutto per isolare il pavimento dal terrapieno.

Per migliorare ulteriormente il comfort abitativo ci sono tuttavia altre soluzioni, che le varie aziende hanno pronte per voi, e da applicare in base alle esigenze e al tipo di clima in cui la casa viene posata.

Un altro tipo di isolamento termico molto efficace e diffuso nella realizzazione di case in legno è quello a cappotto esterno. Si tratta nello specifico di una serie di materiali che vengono applicati sulla parete in legno per esterno di una casa, con lo scopo primario di chiudere le fessure e le giunture che favoriscono la dispersione del calore. Grazie a questo cappotto termico, si ottiene un sostanziale consumo energetico casa in inverno, ma anche in estate, dove gli ambienti interni saranno più freschi, poiché il suddetto cappotto, impedisce al calore di penetrare. Nel dettaglio la posa di un cappotto termico esterno su pareti modulari avviene nel seguente modo: innanzitutto si fissano sui muri esterni, (con collanti e tasselli), alcuni pannelli isolanti, per poi successivamente aggiungere (sempre incollate), delle lastre di poliestere espanso, sughero oppure lana di roccia pressata. A questo punto si procede con una seconda fase di lavorazione che prevede la rasatura con stucco murale, e di una rete di fibra di vetro, che serve a tenere l’intonaco finale in posa e compatto, evitandone in futuro il distacco. A lavoro ultimato, non resta che procedere alla finitura che può avvenire con altro intonaco, con listoni in legno e persino con tronchi a vista, soluzione quest’ultima adatta per coloro che intendono dare alla struttura un aspetto decisamente più rustico, quindi ad esempio per una baita in legno oppure una casetta in un prato rurale. Infine dopo aver parlato dei vari tipi d’isolamento, è doveroso citare uno ad uno i vari materiali utilizzati, analizzando in modo approfondito la sua struttura e le relative proprietà isolanti.

Tra i pannelli utilizzati, per l’isolamento termico, quello assemblato con lana vetro è una soluzione che permette di ottenere molti vantaggi; infatti, oltre a consentire un notevole risparmio energetico, costituisce anche un isolamento acustico, ed evita la formazione di muffe e spore fungine, grazie alla completa resistenza all’acqua.

Il pannello per isolare un casa realizzato con la lana di roccia, consente anche di far diminuire il calore in eccesso nei mesi estivi eliminando nel contempo l’umidità, con conseguente salvaguardia degli intonaci o di altre finiture, preservando quindi lo stato delle parti un muratura. Scegliere una casa prefabbricata con dei materiali appropriati, non solo consente di ottenere comfort e benessere, ma anche la struttura all’interno, non risente di alcun tipo di problema, per cui la manutenzione non è eccessiva, se non per piccoli restauri ordinari, come del resto avviene nelle tradizionali case in cemento.

#risparmioenergetico #svizzera #caseprefabbricatesvizzera

0 views