• Federico Naef

Case moderne


La costruzione di una casa rappresenta un momento importante nella vita di ogni individuo.

Infatti, è una scommessa sul futuro. Scegliere una casa ecologica legno significa, infatti, progettarla e realizzarla con la scelta adeguata dei materiali, con professionalità, ottenere una certa garanzia e sopratutto confortevole. Una casa la si può descrivere analizzando due punti focali, ovvero attraverso le varie fasi di costruzione di una casa utilizzando il legno in modo corretto e di qualità. Quest’ultimo consente, infatti, di ottenere diverse soluzioni come ad esempio quelle a vista, e chiuse, dove il legno per case può favorire progetti di case moderne e molto confortevoli, grazia speciali sistemi di coibentaggio, che le rendono termoisolanti, e nel contempo antisismiche ed ignifughe. Queste sono soltanto tre delle tante caratteristiche di una casa prefabbricata, che dimostrano l’efficienza e la cura con cui le imprese utilizzano legno per case che garantisce alle strutture condizioni tali da poterci vivere in pieno comfort e nel rispetto ambientale.

Nel dettaglio quindi le varie fasi di costruzione di una casa si basano principalmente sulle tecnologie e pertanto, come poc’anzi accennato, troviamo diverse soluzioni per ottimizzare l’uso del legno e renderlo adatto per le condizioni migliori sia dal punto di vista della funzionalità che del design.

Quando si parla di progetti di case moderne si possono quindi adottare diverse soluzioni, come le già accennate a vista e chiusa, qui di seguito vediamo cosa sono e come si costruisce una casa adottandole entrambe.

La soluzione a vista, si riferisce ad un sistema di costruzione a telaio ovvero una struttura realizzata con montanti e traversi in genere di legno di abete. Questi materiali servono per realizzare l’ossatura portante dell'intera casa e sono dimensionati in base a dei calcoli statici da parte di esperti geometri, nel rispetto del regolamento vigente. Ai lati del telaio vengono poi fissati dei pannelli misti legno-cemento, utili per dare una massa consistente alla struttura, mentre nella parte interna viene inserito del materiale isolante termoacustico, che può essere sia di lana di roccia che di alcune fibre derivanti proprio dal legno.

La parte esterna delle pareti si completa con la realizzazione di un rivestimento con un cappotto termico a cui fa seguito la finitura con materiali molto resistente a base di silicati.

Anche la parte interna può essere rifinita con una controparte utile sia per riempirla di materiali isolanti, che per occultare i fili degli impianti elettrici e le tubazioni in PVC per il riscaldamento e il raffreddamento. Inoltre, si monta un pannello in legno-cemento, o in cartongesso rifinito con l’intonaco, proprio come nelle case tradizionali.

Continuando a spiegare come si costruisce una casa parliamo adesso della soluzione chiusa. I tetti e i solai delle case prefabbricate, possono essere

completamente a vista, o rivestiti con del cartongesso. I tetti sono tuttavia caratterizzati dall’assemblaggio di alcuni fondamentali travi strutturali in legno di abete ognuno con sezioni diverse in base a calcoli precisi di staticità, o a seguito della richiesta specifica del cliente. Il materiale isolante, anche in questa tipologia di costruzione, non manca di certo; infatti, in genere si usa uno spessore di circa 20 centimetri d’isolante adatto per svolgere la funzione termoacustica. Il tutto, viene accuratamente studiato da tecnici esperti, per garantire una perfetta ventilazione del tetto e in molti casi si usa una membrana impermeabile di tipo a traspirazione controllata, che consente di raggiungere degli ottimi livelli di coibentazione, atti anche ad eliminare il rischio di sfasamento termico, garantiscono sicurezza dal punto di vista di penetrazione di acqua piovana, e sono anche efficienti per l’abbattimento dei rumori.

La flessibilità produttiva e le innovazioni periodiche, fanno delle case prefabbricate, dei veri e propri gioielli dell’edilizia, e che non vanno più viste come case vacanza o da cartolina pubblicitaria. Detto ciò, a margine di questa piccola ma significativa carrellata su tecniche e modalità di costruzione di una casa ecologica legno, possiamo aggiungere che le pareti, possono avere

uno spessore totale che va da 24,6 a 44,6 cm, l’isolamento termico con valori compresi tra 0,182 a 0,089 W/m2K, una eccellente resistenza al fuoco

con marchio REI 90 e lo sfasamento termico da 10 a oltre 20 ore. Questi numeri, applicati alla conoscenza delle case prefabbricate, al design di esperti architetti o in base alla volontà dell0acuisrente, rappresentano i punti focali, su cui si possono creare le basi per decidere di vivere serenamente e in armonia con l’ambiente in un casa prefabbricata di legno.

#casemoderne

63 views