• Federico Naef

Architettura sostenibile


Le case prefabbricate in legno si distinguono da quelle tradizionali per alcune caratteristiche tecniche, dall’alto livello d’isolamento termico ed acustico nonché per dei criteri standard di costruzione. Il concetto principale, che poi serve anche per introdurre il discorso sulla sostenibilità e la perfezione della casa prefabbricata, che la rende abitabile e confortevole, spetta al fattore tecnico ed in particolare all’importanza di prevedere l’eliminazione dei cosiddetti ponti termici, di tenere conto dell’orientamento verso sud, di un disegno ideale per ottimizzare gli spazi ed infine di dargli una forma in base alle esigenze funzionali del committente, che si affida ad un’azienda dalla progettazione alla posa in opera.

Il rischio potrebbe tuttavia far concentrare tutti gli sforzi sulle soluzioni tecniche, sminuendo quello non meno importante ovvero il ruolo dell’architettura e della capacità di rispondere in modo efficace alle domande attraverso uno strumento progettuale ben identificato.

Capita quindi spesso di imbattersi in alcuni edifici dotati di tante soluzioni innovative dal punto di vista tecnologico, ed altamente efficaci anche da quello energetico, ma tuttavia non adeguati al contesto urbanistico di una grande città o di una zona montana.

L’architettura sostenibile è quindi un eccellente approccio che va applicata nella disposizione interna degli ambienti e degli spazi, e serve ad evitare soluzioni scomode e poco funzionali.

Nella maggior parte dei casi il cliente sceglie di rivolgersi alle aziende che progettano e realizzano case prefabbricate quando ha già un concessione edilizia, per cui il progetto non può essere modificato, o apportare soluzioni per ottimizzare il risparmio energetico e per adattare altre strutture in legno. Il tutto quindi si rivela deludente sia per l’efficienza termica che per i costi spesso eccessivi da sostenere per una radicale trasformazione dal punto di vista dell’architettura sostenibile richiesta da gran parte delle autorità locali, previo la bocciatura del progetto.

Tra le aziende costruttrici, ce ne sono purtroppo molte che posizionano volutamente delle grandi vetrate a nord in modo da aumentare l’illuminazione naturale, e poche e magari di piccole dimensioni verso sud, per evitare l’eccessivo calore in estate. I risultati, sono però pessimi e disastrosi sotto l’aspetto energetico ed estetico. Senza dunque discreditare l’onesta equipe di geometri, architetti ed ingegneri, è doveroso precisare che in Italia esiste ancora la consuetudine di incaricare un geometra per la realizzazione di progetti in campo edilizio, spesso legati a motivi economici, di amicizia oppure di parentela. La semplicità e la mancanza specifica di un professionista adeguato che possa carpire a fondo le varie tecniche di progettazione, non può dunque essere affidata al caso, bensì richiede un progetto che possa innalzare le prestazioni della casa anziché abbassarle.

Senza dunque fare delle classificazioni, è chiaro che il geometra deve fare il suo lavoro, cosi come l’architetto, il falegname o il trasportatore, ognuno quindi con un ruolo ben preciso e professionale.

Il cliente che intende abitare in legno, deve inoltre valutare attentamente la scelta del professionista a cui affidare l’onere di realizzare la struttura abitativa, ma tuttavia si tratta di un lavoro, che come già accennato si svolge al meglio se in collaborazione tra i vari professionisti, quindi un geometra, un ingegnere e un architetto, possono e devono condividere le loro esperienze professionali. Inoltre, convocandoli separatamente c’è il rischio di non ottenere più il vantaggio che le strutture prefabbricate offrono e cioè case basso costo, poiché pagando separatamente i tre professionisti, l’esborso sarà notevole. Per questo motivo, scegliere di abitare in legno, deve significare convenienza, efficienza e comfort, per cui è doveroso far notare che ci sono tantissime aziende che da anni operano sul mercato immobiliare e nello specifico per la costruzione di strutture prefabbricate e case basso costo cosi come quelle di lusso. Tra le tante, ce ne sono alcune che per storia, capacità produttiva ed esperienza di ogni singolo elemento, la fanno eccellere, e nello specifico parliamo di Habita GHS,ovvero un’azienda che si avvale di tutti questi requisiti morali e fisici, ed interagisce alla perfezione con l’ impresa edile Ticino, con cui da anni collabora per progettare e realizzare case prefabbricate sul territorio elvetico, dove si è ritagliata la fetta di mercato più voluminosa, tanto è vero che la stessa azienda è ubicata nel Canton Ticino. Scegliere aziende serie come Habita GHS significa inoltre risparmiare sui costi per l’acquisto di una casa prefabbricata, ottenerla con tutti gli standard richiesti dalle normative del settore, e nel contempo realizzate dall’impresa edile Ticino con materiali altamente ecologici e studiati per ottimizzare il risparmio energetico, uno dei fattori principali, che spinge le persone ad abbandonare le case tradizionali e a rifugiarsi in quelle in legno molto più comode, calde, armoniose ed accoglienti.

#caseprefabbricate #caseprefabbricateticino #ticino