• Federico Naef

Case Minergie in Ticino


Tra le imprese edili ticino che forniscono case prefabbricate eleggibili per certificazioni energetiche quali minergie p o minergie a, c’è habita ghs. Il team di esperti di habita ghs assiste ogni giorno i clienti che desiderano vivere in una casa a basso consumo energetico e realizzare il loro sogno eco-friendly.

Diverse imprese costruzioni ticino infatti forniscono tutta l’assistenza necessaria sia nella sfera tecnica più propriamente ‘costruttiva’ che nel campo delle procedure burocratiche per ottenere la certificazione energetica desiderata.

La bioedilizia moderna sta traendo notevole soddisfazione dall’utilizzo e diffusione degli standard Minergie. Sempre più persone si affidano a questa etichetta di certificazione energetica per essere sicuri di ottenere una casa prefabbricata che sia davvero a basso consumo energetico.

Le certificazioni Minergie si distinguono principalmente in tre categorie:

  • Minergie, che definisce gli “Edifici a basso consumo energetico

  • Minergie p, relativa agli “Edifici a bassissimo consumo energetico

  • Minergie a, per i cosiddetti “Edifici Plusenergiehaus”

Habita ghs studia ogni progetto nei minimi dettagli per garantire al committente tutte quelle caratteristiche che gli permetteranno di ricevere la certificazione desiderata.

Attenzione però: non tutte le imprese edili ticino lavorano con le certificazioni minergie ufficiali, prima di affidare la costruzione della propria casa a sedicenti costruttori è sempre meglio verificare le credenziali dell’impresa specifica ed evitare ‘fregature’. Non sono infatti poche le imprese costruzioni ticino che si vantano di attestati minergie e poi realizzano case che sono decisamente lontane dagli standard richiesti per tali certificazioni.

La bioedilizia di qualità esiste, occorre solo prestare attenzione a chi ci si rivolge per il proprio progetto.

Ma andiamo a vedere nello specifico di cosa stiamo parlando:

  • Gli standard minergie p caratterizzano quegli edifici costruiti con l’obiettivo dell’edificio autonomo, indirizzato verso uno status di autosufficienza energetica. Senza dubbio è una delle certificazioni energetiche più difficili da ottenere, perché soggetta a requisiti molto severi. Se pensate di ottenerla solo con uno strato isolante in più, siete sulla strada sbagliata. Una casa che soddisfi i requisiti molto stringenti di Minergie-P, “è pianificata, costruita e ottimizzata nell'uso con coerenza, come sistema complessivo e in tutte le sue parti”. Lo standard Minergie p impone non trascurabili esigenze all'offerta di comfort e alla convenienza economica. Nell’ambito comfort rientra anche, e soprattutto, la buona e semplice utilizzazione dell'edificio e delle apparecchiature tecniche. Nello specifico i requisiti da soddisfare sono:

Requisito primario riguardante l'involucro dell'edificio

  • Fabbisogno specifico di potenza termica

  • Rinnovo dell'aria mediante un'aerazione confortevole

  • Valore limite Minergie-P (parametro energetico pesato)

  • Verifica del comfort termico estivo

  • Requisiti supplementari, riguardanti, a seconda della categoria di edificio, illuminazione, impianti frigoriferi industriali e produzione di calore

  • Ermeticità dell'involucro dell'edificio

  • Apparecchi elettrodomestici

  • Limitazione dei costi aggiuntivi fino a un massimo del 15%, rispetto agli edifici convenzionali confrontabili.

  • Gli standard minergie a si fondano sui criteri base di isolamento termico nel complesso della struttura e del suo utilizzo, mentre lo standard minergie p applica dei requisiti puntuali riguardanti il fabbisogno di energia per il riscaldamento. L’involucro dell’edificio, secondo lo standard A, deve rispondere almeno ai requisiti dello standard di base vale a dire il 90% del valore limite della norma SIA 380/1, riuscendo così a coprire l’ampio raggio di opzioni di prescrizioni legali per i fabbisogni di energia per il riscaldamento da una parte, e il bilancio energetico pari a zero dall’altra.

I due standard minergie a e minergie possono essere combinati con l’installazione di impianti solari supplementari e non solo: essi possono arricchirsi di un’ulteriore definizione in riferimento all’aspetto salute ed ecologia con il marchio «Eco», una semplificazione della valutazione e della certificazione che semplifica notevolmente l’ottimizzazione del sistema globale e dei suoi elementi o sistemi costruttivi.

#bioedilizia #minergie #ecosostenibile #ticino

431 views