• Federico Naef

IL CONDOMINIO GREEN DI TUBINGEN


Negli ultimi anni si sente parlare spesso di prefabbricati in legno, case di legno abitabili e ville prefabbricate. Il grande pubblico ha infatti rivolto la sua attenzione verso questo mercato, alcuni alla ricerca dell’ecosostenibilità che solo le case in legno abitabili possono dare, altri allettati dal fatto che solo le case in legno abitabili prezzi che si ripagano da soli, in quanto i notevoli risparmi energetici e i conseguenti tagli sulla bolletta ripagano le spese iniziali nel giro di pochi anni.

Tübingen cittadina della Germania sud-occidentale ospita uno dei maggiori esempi di progettazione Passivhaus, uno dei modelli di prefabbricati in legno più maestosi e funzionali finora realizzati. Infatti l’architettura passiva non si limita a bellissime ville prefabbricate singole ma può coprire anche i bisogni di interi condomini e strutture multi-unità.

Il termine tedesco passivhaus, ossia casa passiva, si riferisce alla progettazione di soluzioni abitative, spesso case di legno abitabili, fondata sulla realizzazione di edifici a basso consumo energetico, i quali sono confortevoli sotto tutti i punti di vista pur utilizzando bassissime quantità di energia per il riscaldamento invernale o il raffreddamento estivo. Una vera Passivhaus Minergie è un edificio con alti livelli di isolamento termoacustico, ed è in grado di offrire il massimo comfort acustico e le ideali condizioni di vita quotidiana negli ambienti interni.

L’isolamento termo-acustico abbinato ad un efficace ricambio dell’aria interna, consentono una climatizzazione confortevole e sicuro durante il corso di tutto l’anno, creando situazioni di vita estremamente naturale, sana e adatta allo svolgimento delle varie attività dei suoi abitanti. La casa passiva si fonda inoltre su alcuni punti fondamentali quali:

-l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia capaci di ridurre in modo drastico l’inquinamento atmosferico;

-l’uso di materiali che, alla fine del ciclo vitale dell’edificio, possano essere reinseriti in nuovo ciclo con il minimo costo;

-il miglioramento delle prestazioni antisismiche;

-la massima libertà progettuale e creativa.

La JustK, il condominio green di Tübingen, è il risultato delle matite di più architetti, meglio noti sotto il nome acronimo AMUNT (Architetti Martenson, Nage e Theissen ). La struttura passiva rispecchia pienamente la filosofia di progettazione della PassivHaus:

-perfetto isolamento,

-progettazione solare passiva,

-utilizzo di elementi prefabbricati.

La JustK è realizzata completamente utilizzando legno locale, a chilometri zero, e la sua struttura con le relative finitura sono composte da ben 136 elementi prefabbricati, prodotti in fabbrica e successivamente assemblati sul cantiere.

Qualche dato in più? L’eco-condominio occupa un totale di 1485 piedi quadrati, ha una caratteristica forma a torre e si sviluppa su più piani sfalsati in modo da permettere, nei rigidi inverni tedeschi, all’aria fredda di rimanere bassa nelle aree dell’ingresso e, al contrario, al calore di poter salire alle stanze superiori e potersi conservare al loro interno.

Il microclima ideale è ottenuto in tutte le stagioni grazie:

-all’energia generata dal sole, impiegata per il fabbisogno termico abitativo e per la riduzione dei carichi di illuminazione,

-al perfetto isolamento permettono di climatizzare l’abitazione mantenendo la giusta temperatura durante tutte le stagioni.

Il cortile esterno è una sorta di salda saracinesca, per consentire il livello ottimale di scambio d’aria fredda tra l’esterno e l’interno. Inoltre la pavimentazione intera e il solaio permettono un utile interscambio tra suolo e dimensione-aria.

#minergie #ecosostenibile #caseecologiche

54 views