• Federico Naef

I MATERIALI DELLA BIOEDILIZIA


I materiali bioedili utilizzati dai costruttori case prefabbricate in legno sono naturali e coinvolgono il minor apporto possibile di energia sia per la loro estrazione che lavorazione ed estrazione. Alcuni costruttori case prefabbricate in legno utilizzano per alcune parti specifiche delle soluzioni abitative cemento puro, per cui sia stata presentata la certificazione di assenza di radioattività e additivi in fase di produzione compiuti con materie spesso provenienti da scarti di altre lavorazioni industriali.

Alcune aziende case prefabbricate propongono soluzioni che includono acciaio austenico, un acciaio inossidabile che presenta una particolare microstruttura con bassi valori di permeabilità magnetica che permettono di annullare il fenomeno delle correnti indotte ed evitano possibili distorsioni del campo magnetico naturale.

Altre aziende case prefabbricate scelgono di realizzare le murature portanti possono essere in terra cruda con due principali principali di lavorazione, il pisé e l’adobe. Applicata alla realizzazione di solai e tetti, la tecnologia del legno lamellare permette oggi di costruire solai a struttura lignea, che permette di realizzare ottimi esempi di case economiche in vendita. Le partizioni interne verranno realizzate con lastre di cartongesso, posate su un orditura metallica. Per le finiture finali la scelta ricade generalmente su materiali ovviamente naturali e ad impatto minimo sull’ambiente, fornendo soluzioni di case economiche in vendita che siano economiche anche nei costi di gestione. La calce possiede ottime qualità biologiche, diffusa reperibilità, basso contenuto energetico in fase produttiva. Utilizzata soprattutto come legante per malte e intonaci, ha un ruolo di primordine nella realizzazione di case prefabbricate low cost, così anche come nella proposta di case prefabbricate di lusso. La calce idraulica, ossia silicato di calcio riesce a sostituire perfettamente il cemento nei massetti, nei sottofondi, negli intonaci rustici, con il risultato ormai certo di riuscire a garantire maggiore traspirabilità, assorbenza, coibenza alle soluzione abitative specifiche, dalle case prefabbricate low cost alle super ville esclusive. Questo materiale riesce quindi a garantire doti essenziali negli intonaci, consentendo la regolazione termoigrometrica e conseguentemente migliori condizioni microclimatiche interne. Il grassello di calce o calce spenta è invece il materiale base per i lavori di finitura e soprattutto per gli intonaci dove garantisce in modo coerente il completamento del pacchetto di muratura secondo i criteri già esposti ovvero quelli della regolazione termoigrometrica e della traspirabilità. Le case in legno chiavi in mano spesso richiedono soluzioni standard di finitura che non transigono tuttavia sulla qualità di esecuzione, ecco che quindi la scelta migliore dei materiali è fondamentale al fine di consegnare un prodotto case in legno chiavi in mano di qualità ed esteticamente piacevole. E per quanto riguarda pitture, collanti e vernici? . Resine vegetali come dammar, pino, larice, colofonia, oli vegetali quali lino, tung, cartamo, soia, germe di mais, cere vegetali carnauba, condelilla, gomme e colle vegetali dragonite, gomma arabica, lattice di gomma, spiriti vegetali come olii essenziali di agrumi, olio di rosmarino, alcool, coloranti vegetali tipo reseda, indaco, alizarina, catecù, campeggio, verzino, prodotti di origine animale come ad esempio la cera d’api, cocciniglia, gommalacca, caseina, sostanze minerali naturali elaborate come gesso, talco, ocra, terre coloranti, farina fossile, bianco di titanio, borace. Il vero dato essenziale nella scelta è l’impermeabilizzazione della casa. Con la bentonite, si riescono a realizzare strati impermeabili per proteggere fondazioni e murature contro terra in presenza di acqua. E grazie all’uso di cere e oli si possono impregnare particolari carte di cellulosa o fibre riciclate ottenendo così guaine idrorepellenti per l’impermeabilizzazione sottotegola di copertura.

Nella costruzione di un edificio vengono utilizzati per lo più diversi materiali a seconda dello scopo di destinazione. La scelta dei singoli materiali dipende strettamente dall’uso per cui sono destinati, dal tipo di costruzione e infine dalle preferenze di committenti e progettisti.

#caseprefabbricate #casaprefabbricata

0 views