• Federico Naef

LA CASA IN LEGNO PIU’ VECCHIA D’EUROPA E’ SVIZZERA


In un mondo sempre più interessato al mercato delle case moderne prefabbricate e al trend in costante crescita delle case moderne in legno, può essere interessante dare un’occhiata alla storia e alle curiosità che gravitano intorno al mondo delle case moderne prefabbricate.

La casa in legno più vecchia d’Europa è stata costruita a metà del 1287 a Svitto, nella Svizzera centrale. Un commerciante locale volle fare costruire per sé e la propria famiglia una casa in legno su due piani.

Seconda la tradizione, l’uomo era veramente fiero della nuova abitazione che aveva erigere per la sua famiglia, e non faceva che ripetere quanto sperava che la casa riuscisse a resistere alla prova del tempo e che potesse essere così tramandata di padre in figlio. Il commerciante di Svitto era orgoglioso di quella abitazione moderna, confortevole ed era fortemente convinto che la struttura in legno avrebbe dato il meglio di sé contro l’azione corrosiva degli agenti atmosferici.

Questa è una delle prime testimonianze europee della storia delle case moderne in legno, nonché un passo importante nello sviluppo delle case moderne prefabbricate.

Circa sette secoli dopo, l’abitazione in legno di Svitto è ancora in piedi ed è ammirata da turisti da tutto il mondo, essendo diventata un vero e proprio museo.

Si chiama Casa Betlemme e sembra essere benedetta da qualcuno, è sopravvissuta addirittura al terribile incendio che nel 1600 distrusse gran parte delle costruzioni del piccolo agglomerato urbano svizzero. Casa Betlemme fa parte di uno specifico circuito di dodici case in legno secolari, note come le più antiche abitazioni d’Europa. La maggior parte queste case sono ancora oggi abitate o sedi di musei o organizzazioni locali.

Al di là dei costi case prefabbricate, un dubbio fondamentale che assale i potenziali acquirenti è:

Resisterà alle intemperie”?

Casa Betlemme oltre a fornire una risposta a tale domanda è una testimonianza fisica di quanto possa essere resistente il legno.

I suoi imponenti sette secoli di vita rispondono in modo esauriente ai dubbi che ancora in molti si portano dietro.

“Viste dall’esterno sembrano semplici fattorie, ma all’epoca – spiega Markus Bamert, curatore del monumento storico di Svitto – solo le persone benestanti potevano permettersi di costruire case tanto complicate quanto confortevoli”.

I primi abitanti di Casa Betlemme erano quindi cittadini facoltosi, i costi case prefabbricate in legno erano cifre troppo alte che solo pochi ricchi individui potevano permettersi.

L’archeologo e storico dell’edilizia Georges Descoeudres ha studiato attentamente questo circuito di case antiche sopravvissute ai secoli, cercando di risalire con certezza alle date esatte di costruzione, trovando un valido aiuto nella metodologia di dendrocronologia, sistema che permette di utilizzare il numero degli anelli visibili nella sezione trasversale del tronco degli alberi per contare gli anni trascorso dal taglio del pezzo di legno in questione.

“Queste case sopravvissute sono sempre state abitate e conservate in buono stato. Dal momento che una casa non è abitata, si deteriora molto in fretta”.

Sembra evidente che queste case che hanno tratto enorme beneficio dall’essere abitate, si potrebbe dire che una casa in legno vive in simbiosi con la famiglia che la abita: concetto al limite tra il filosofico e lo scientifico, in equilibrio tra una casa viva che ospita la vita e il concetto del legno come materiale naturale e che respira.

Casa Betlemme è suddivisa in due appartamenti ed è stata abitata fino alla fine degli anni ’80, divenendo successivamente un museo storico.

A Steinen invece, una cittadina poco lontano da Svitto, sono stati recentemente inaugurati i lavori di ristrutturazione di un’altra casa storica, decisamente meno antica, risale infatti al 1320. La ristrutturazione fa parte di un progetto di promozione e recupero delle case antiche, permettendo ad una famiglia di abitare una casa concepita secoli fa, ma ancora in ottime condizioni e decisamente in uno stato migliore di molte costruzioni recenti in laterocemento.

Ovviamente nel corso degli anni queste antichissime case hanno dovuto inevitabilmente essere oggetto di cambiamenti, modifiche strutturali, opere di restauro e ristrutturazione, a seconda del gusto specifico di ogni inquilino. In fondo ognuno desidera vivere in una casa che rispecchi il proprio intimo io, apportando migliorie e cambiamenti in base alle mode dell’epoca e al gusto personale. .

Si abbattono muri, se ne erigono nuovi, si costruisce un nuovo pavimento, si modificano le pareti per creare nuovi spazi. Chi si chiede se una casa in legno è immutabile e fragile ha trovato la risposta: no.

Una casa in legno può essere modificata a seconda delle esigenze, quanto, se non più di una casa tradizionale. Basta pensare che Casa Betlemme ha la stessa età della cattedrale parigina di Notre Dame e ha subito migliaia di modifiche.

Il costo case prefabbricate in legno varia per vari motivi. Ovviamente il panorama intorno al costo case prefabbricate in legno non è più lo stesso di secoli fa. Al giorno d’oggi chiunque può permettersi di acquistare una casa in legno, sia per il vasto ventaglio di costi, sia per i vari sgravi fiscali che il governo mette in atto nell’ottica delle politiche eco-frienfly.

In oltre i costi case prefabbricate in legno in Svizzera sono influenzati da una miriadi di fattori. Se siete ancora indecisi, basta pensare che i costi case prefabbricate in legno si ripagano da soli nel breve arco di dieci anni tramite bollette dimezzate, costi di gestione energetica eliminati e agevolazioni green.

#svizzera #casemoderne #caseinlegno #caseprefabbricate #caseprefabbricatesvizzera

62 views