• Federico Naef

UNA PARIGI ECOSOSTENIBILE


Vincent Callebaut continua a pensare in grande, e, soprattutto, a pensare eco. La Parigi del futuro nella meravigliosa mente di Callebaut è una città green di grattacieli sostenibili e centrali a biomassa, con giardini pensili e impianti eolici. La Babilonia del nuovo secolo. Senza dubbio il trend delle costruzioni ecologiche è in netta ascesa non solo all’ombra della Tour Eiffel, ma in tutta la Francia.

Rivisitare quindi la capitale francese in chiave green di abitazioni ecologiche? Sicuramente le baguette e i macarons avrebbero tutto un altro sapore gustati tra café di costruzioni ecologiche e in magnifici eco hotel e abitazioni ecologiche.

Il progetto, nato dall’estroso immaginario di Vincent Callebaut, racchiude la visione utopica, un po’ futurista, e sicuramente antropocentrica e green di una Parigi green e innovativa, dove il costruire casa ecologica fa parte del presente e dell’immediato. Le aziende bioedilizia francesi ovviamente non vedono l’ora di dare inizio a questo futuro che potrebbe essere più vicino di quanto non si creda al momento. Costruire casa ecologica sarà all’ordine del giorno, e gli scenari verdi di aria pulita e rispetto per l’uomo e per l’ambiente sono davvero quel che tutti vorremmo vedere.

Le firme sotto al maestoso progetto di bioedilizia francese sarebbero le menti poliedriche e sempre in movimento degli architetti del prestigioso quanto visionario studio Vincent Callebaut. Non sarebbe di certo la prima volta dello studio belga con la progettazione di panorami urbani ai limiti della fantascienza e la ridefinizione di prospetti architettonici secondo i canoni della bioedilizia.

Il progetto era già stato abbozzato nell’archivio di idee dello studio, e l’obiettivo audacie è quello di rivoluzionare in chiave green il profilo urbanistico e architettonico di Parigi.

Già proposto qualche anno fa dallo stesso Vincent Cabellaut, il visionario progetto, il 2050 Paris Smart City ruota intorno all’idea ambiziosa di fare di Parigi una capitale europea ecosostenibile e architettonicamente innovativa, rivoluzionando le antiche forme urbane e proponendo una soluzione ecologica che ne riduca le emissioni di circa il 75% entro il 2050.

Il costo casa bioedilizia verrà inoltre notevolmente abbassato nella capitale parigina grazie ad una serie di interessanti accorgimenti eco di efficienza energetica di tutta l’area urbana, una grande spinta verso un futuro green e a basso impatto ambientale.

Reduce dalla stesura del progetto dei nove Megatrees per Il Cairo, che include un sistema alternativo caratterizzato in giardini pensili e ventilazione naturale innescata dal basso, Vincent Callebaut mira alla certificazione Leed Gold per la sua Parigi del futuro.

Il progetto innovativo include anche una copertura fotovoltaica e alcune turbine eoliche ad asse verticale per la produzione di elettricità sostenibile, e ovviamente i sopra citati giardini pensili saranno utilizzati anche come vero e proprio parco per la città, dove poter coltivare orti urbani, frutteti e installare parco giochi e location per il tempo libero.

#ecosostenibile #caseecologiche

0 views