• Federico Naef

DA CASA DIROCCATA A CASA A BASSO CONSUMO ENERGETICO


Da casale diroccato, decadente casale salentino del ‘500 a moderna masseria ecosostenibile, completamente autonoma e dotata di ogni confort. Il progetto è stato realizzato da due star hollywoodiane, che sono scappate dai red carpet e dalla mondanità dei riflettori per cercare il loro piccolo angolo di paradiso in Puglia, in quel piccolo eden tra cielo, terra e mare che è il salento.

Casa a risparmio energetico, rifugio moderno e accogliente dimora di design armoniosamente inserita nel contesto locale. La soluzione abitativa realizzata a partire dalle ceneri dell’antico casale salentino, è una soluzione a basso consumo energetico che non disdegna però gli agi e le comodità offerte dalla bioarchitettura contemporanea.

L’esperto team di architetti hanno consegnato a Taylor Hackford, regista californiano di numerosi film cult, come “Ufficiale e gentiluomo” e “L’avvocato del diavolo”, ed Helen Mirren, attrice britannica, premio Oscar come miglior attrice nel 2007, per aver interpretato Elisabetta II nel film “The Queen”, una casa a basso consumo energetico e dal design impeccabile.

La coppia è stata incantata dalla forza suggestiva del paesaggio, dalle linee decise e armoniose delle costruzioni salentine e dalla natura madre che percorre la terra pugliese. I due famosi attori hanno così deciso di acquistare un’antica masseria salentina, restaurando la struttura e installando accorgimenti green e sistemi di impiantistica eco-green degni delle migliori case a basso consumo energetico.

La masseria è stata riportata all’antico splendore, la secolare facciata ha riacquistato la sua originale maestosità, in linea con l’architettura tradizionale pugliese, e l’anima della casa è diventato un cuore green pulsante attraverso l’installazione di due grandi impianti fotovoltaici da 20 KW di potenza, uno su una apposita pensilina fotovoltaica, che è utilizzata anche come copertura per il parcheggio, interamente ricoperta di locale pietra leccese, e l’altro eretto invece a terra, distante circa 250 m dalla costruzione principale, che sfrutta appieno il grande apporto dei raggi solari.

Il riscaldamento e il raffreddamento durante i mesi più caldi sono affidati ad un moderno sistema di condizionamento termico che funziona grazie ai principi dell’energia geotermica. Collocato al di sotto del pavimento, con una potenza di 23 kW, l’impianto dispone di 28 sonde ed è in grado di portare la temperatura del sottosuolo in casa. Per coprire esteticamente la struttura, il terreno è stato piantumato con un frutteto di melograno, pianta tipica e amatissima soprattutto dai turisti stranieri che non sempre riescono a reperirla nei loro Paesi d’origine.

Come molte case basso consumo energetico che seguono lo standard Minergie, questo innovativo casale salentino sfrutta l’azione a basso consumo energetico dei pannelli solari (sei in questo caso) per produrre l’acqua calda nei bagni e nella cucina. I pannelli in questione riescono con successo ad alimentare un serbatoio idrico che contiene più di 1000 litri d’acqua.

Casa a basso consumo energetico, meravigliosa opera friendly eco-friendly e impeccabile lavoro di ristrutturazione edilizia: Taylor Hackford e Helen Mirren sono i fieri proprietari di un gioiello architettonico che unisce la cura per i dettagli di architettura locale e gusto per il design moderno ai più efficienti principi di bioedilizia e sostenibilità dell’abitare.

#risparmioenergetico #caseecologiche #minergie

22 views