• Federico Naef

COSTRUZIONI ECOSOSTENIBILI: ANCHE LA MODA E’ GREEN


Prodotti dal mondo del business equo e solidale, stoffe riciclate e naturali, cotone autentico, rispetto per l’ambiente in cui viviamo, miglior consapevolezza ecologica, sviluppo ecosostenibile: eco canoni non solo nel mondo delle costruzioni ecosostenibili ma anche nel campo della moda. L’eco-fashion, un trend in ascesa negli ultimi tempi, tocca le grandi firme del mondo della moda quanto i piccoli marchi sconosciuti, utilizzando materiali naturali o di recupero e imponendosi come uno settore eco-friendly in ascesa, subito dopo le costruzioni ecosostenibili e il principio km zero nel mondo gastronomico.

Numerose le firme della moda che hanno proposto accessori eco e privi di componenti di origine animale, ma la vera novità risiede nei materiali organici utilizzati in modo massiccio come canapa, cotone biologico e lino, prodotti sintetici o di recupero ma trattati biologicamente, nel più grande rispetto dell’ambiente e degli stessi animali. Addio quindi a pelli, pellami e cuoio, il futuro è green, e eco.

Dalle passerelle il nuovo must, oltre a costruire una casa ecologica, perché non iniziare a portare cardigan di canapa, pellicce sintetiche e leggins ecosostenibili? Costruire una casa ecologica è sicuramente un passo fondamentale verso cui si sta spostando gran parte dell’interesse della popolazione, una nuova concezione interessante ed ecosostenibile dell’abitare. Ma non bisogna tuttavia sottovalutare l’importanza dei singoli inquilini e di cosa hanno addosso. Vestire eco è un’altra faccia della questione.

E’ importante pensare inoltre a cosa si cela dietro ai nostri abiti: fabbriche tessili, trasporti ingenti di materiale, la moda non sfila solo in passerella, è un vero e proprio business. Ecco quindi che è importante assicurarsi che la bioarchitettura progetti non solo soluzioni abitative, ma che offra soluzioni complesse di eco sostenibilità per aziende e fabbriche produttive. Il mondo della moda sta iniziando ad affacciarsi anche verso questa nuova fondamentale sensibilità, e dopo vari scandali di alcune prestigiose firme, in molti stanno iniziando a fornire certificazione di produzione ecosostenibile nelle etichette dei propri capi. Ed ecco che il modo in cui i bioarchitettura progetti funzionano si incastra con lo scintillante e patinato mondo dell’haute couture e del glamour, in un crescendo di fiducia verso un domani migliore.

Molte le star dell’ecofashion che hanno iniziato a sostenere attivamente la causa eco, soprattutto donne, proponendo innumerevoli iniziative che coniugano la dimensione “eco” a quella “social”.

A chi va il podio dell’eco glamour?

-Isabelle Quéhé è autrice del più grande network internazionale di esperti e appassionati di moda e sartoria etica. Sfilate, exhibit, showroom, presentazioni: la Quéhé la sua associazione Universal Love è da anni impegnata nella promozione dell’eco-chic . E come non menzionare l’Ethical Fashion Show, una fiera che si tiene con cadenza annulae a Parigi e Berlino, dedicata all’haute couture solidale ed ecologica.

- Vivienne Westwood, l’estro e l’innovazione in passerella. Punk e rock come non mai, ora anche eco. Durante la settimana della moda di Milano ha presentato la sua collezione, una sorta di lectio magistralis con capi interamente ecologici ed eco-sostenibili.

- Livia Giuggioli, moglie di Colin Firth chiese 3 anni fa al mondo della moda di impegnarsi per il Green Carpet Challenge, invitando attori e attrici di sfilare sul prestigioso red carpet indossando abiti e gioielli ecologici ed a impatto zero.

Incoraggianti le risposte entusiaste di molti stilisti, che hanno proposto tessuti eco e abiti eco.

E se state iniziando ad informarvi sui prezzi case ecologiche e siete davvero curiosi e interessati a questo nuovo modo di vivere la vostra vita e il vostro pianeta, pensate anche all’importanza che ci può essere dietro un abito ecosostenibile, che portate tutti i giorni. Il costo case ecologiche rappresenta sicuramente una cifra ben spesa, ma ricordiamoci che è importante anche spendere qualche euro in più ed essere sicuri che il paio di pantaloni che stiamo indossando non ha inquinato e non ha avvelenato l’aria che respiriamo.

#bioedilizia #ecosostenibile #prezzicaseprefabbricate #caseecologiche

0 views