• Federico Naef

ARBOR HOUSE: ABITARE GREEN NON E’ SOLO DI LUSSO


Arbor House si trova nel Bronx, New York ed è il primo vero condominio ecosostenibile destinato alle persone a reddito basso.

Il progetto rientra nel piano urbanistico di assistenza che prevede, tra i vari punti, la costruzione case ecologiche e la sensibilizzazione all’ottimizzazione energetica e al risparmio energetico in casa.

Le case risparmio energetico sono così entrate a pieno titolo anche nel mondo dell’edilizia popolare, non solo costruzioni case ecologiche di lusso, ma anche interessanti offerte per chi ha davvero bisogno di entrare a pieno titolo nel mondo del buon vivere e buon abitare.

Case ecologiche costi: per il progetto sono stati stanziati milioni di dollari, e dovrebbe far riflettere che tutto ciò è avvenuto proprio negli Stati Uniti, il Paese dove tutto sembra essere privato e in vendita (anche la Sanità), ma che del resto è pur sempre il Paese delle opportunità, il Sogno Americano continua.

L'edificio è grande più di 11.000 mq ed è suddiviso in ben 124 appartamenti, fa parte progetto di riqualificazione abitativa popolare ed ecologica della Grande Mela. Progettato dallo studio ABS Architect e sviluppato grazie al supporto di Blue Sea Development, è stato costruito utilizzando esclusivamente materiali a Km zero e di recupero.

Grazie alle eccellenti specifiche del suo "cuore ecologico", la Arbor House è stata insignita con la certificazione Leed Gold, che certifica il bassissimo ridotto impatto ambientale e efficienza energetica.

Arbor House è pensata per una concezione dell’abitare che riesca a sfruttare al meglio le energie alternative e rinnovabili, tendente all’autonomia energetica è dotata dei più moderni sistemi impiantistici, dai pannelli fotovoltaici alle soluzione geotermiche. Ma non solo, vernici atossiche ed anallergiche per la tinteggiatura dei singoli immobili, per prevenire il pericolo di crisi respiratorie e principi di allergie o rischi cancerogeni. E sempre a proposito di ossigenazione, la struttura è dotata di un'efficiente sistema di areazione nella hall, al fine di consentire il perfetto filtraggio e la circolazione di aria fresca.

La sensazione che si ha, varcata la soglia del condominio è quella di trovarsi in una dimensione isolata e completamente naturale, libera dallo smog E una parete verde e vivente nell’ingresso contribuisce ad accrescere la sensazione di armonia con il mondo della natura.

L'edificio è studiato per favorire al massimo l’illuminazione naturale, non solo nei singoli alloggi ma anche nei pianerottoli e lungo le scale ottimizzando il consumo di energia elettrica e sottolineando allo stesso tempo l’importanza degli eco canoni nella vita di tutti i giorni.

Il tetto merita una menzione a parte. Sul tetto è stata infatti predisposta una serra dove gli inquilini possono coltivare gli ortaggi e le verdure in modo biologico. Un altro magnifico roof top garden a New York, uno dei più grandi e meglio attrezzati. L'eccedenza di questa produzione verrà donata a chi ne ha bisogno e alle varie associazioni no profit.

La presenza di un simile, piccolo "polmone verde" in cima all'edificio decresce il tasso di anidride carbonica (CO2) derivante dalle normali attività dei condomini, a tal punto, da avvicinare la casa ad un impatto ambientale pari a zero.

Alla base di Arbor House c’è il benessere dell'ambiente e dell'uomo, una visione green e florida, rigogliosa per una vita migliore alla portata di tutti. Il condominio è un vero e proprio invito a condurre uno stile di vita in salute, lontano da quelle cattive abitudini che stanno distruggendo il pianeta e l’uomo.

È risaputo che uno dei problemi maggiori della popolazione statunitense è l'obesità. In virtù di ciò, gli inquilini della Arbor House sono spinti, ad esempio, a non ricorrere all'ascensore per raggiungere i propri alloggi ma a usufruire delle scale. Attraverso delle innovative tecnologie potranno addirittura sapere quante calorie stanno consumando o hanno consumato svolgendo tale attività fisica.

La Arbor House rientra nel proegtto 10 HM hearth, il più grande e impegnativo piano abitativo, avviato e promosso con sincero entusiasmo dal sindaco Bloomberg. Il progetto impegna finanziamenti per milioni di dollari, e ha come obiettivo principale quello di costruire case a basso costo, sfruttando al meglio i canali offerti dal mercato privato.

Arbor House è stata finanziata dai sussidi statali e consentirà di avere una casa a tutte quelle persone e famiglie che in caso contrario non avrebbero mai potuto permettersela.

Un'iniziativa lodevole e realizzata, non a caso, nel Bronx, uno dei quartieri più disagiati di New York, dove si sente più che altrove il bisogno di un cambiamento, di una svolta decisiva nella vita delle persone.

#caseecologiche #risparmioenergetico

5 views