• Federico Naef

CASE PREFABBRICATE A RISPARMIO ENERGETICO: UNA SCELTA DI VITA


Senza dubbio l’ecosostenibilità ambientale delle case prefabbricate a risparmio energetico è uno degli aspetti più interessanti delle costruzioni in bioedilizia.

Un aspetto importante che implica conseguenze tangibili sull’ecosistema del nostro pianeta, infatti secondo le stime aggiornate a Gennaio 2015, la maggior parte dei consumi energetici per il riscaldamento nelle nostre città è causato dalle strutture abitative a dispersione energetica e con coibentazione inefficiente.

Se almeno il 70% degli edifici residenziali avesse a disposizione un isolamento termo-acustico con buone prestazioni, potremmo avere una notevole riduzione delle immissioni di CO2 nell’ambiente, e, ovviamente tali emissioni diminuirebbero ancora di molto se più persone utilizzassero fonti energetiche ecologiche, come pannelli solari termici e fotovoltaici. Il legno è considerato un materiale rinnovabile se alla potatura e abbattimento degli alberi corrisponde una pronta piantumazione, cercando di allontanare pericolosi e dannosi fenomeni di disboscamento selvaggio e conseguente impoverimento delle aree di prelievo del legno. Le case struttura in legno dell’’Europa nord-occidentale hanno bisogno di adempire a severe regolazioni in materia, che comunque garantiscono sia al cliente finale che alle ditte di costruttori prodotti di ottima qualità e di eccellente livello prestazionale, veri e propri gioiellini a risparmio energetico. Al contrario esistono ben poche e povere normative in materia in gran parte dei paesi dell’Est Europeo. Il legno è un materiale da costruzione che contiene al suo interno poca energia, è infatti di facile estrazione, leggero da trasportare e duttile per la lavorazione. Per realizzare una struttura case in legno si richiede l’implemento di un numero assai minore di risorse, sia materiali che energetiche, in confronto ad una qualunque altra soluzione abitativa di pari caratteristiche spaziali e funzionali ma che sia realizzata utilizzando altri materiali e tecniche costruttive. Soprattutto se si un’elevata percentuale di cemento armato la differenza di incidenza sull’ambiente è enorme. Il tema è rilevante, fondamentale. E’ un vantaggio personale dei singoli quanto collettivo, con conseguenze che incidono e incideranno nella lunga distanza su tutti gli abitanti del pianeta.

Chi acquista case prefabbricate risparmio energetico può anche essere attratto soprattutto da altri aspetti, più pratici e con attuazioni più immediate, quali il notevole risparmio energetico e il conseguente taglio della bolletta di luce e gas, prezzo certo, esigui tempi di costruzione, ottima qualità dell’aria, ottimizzato benessere termico, acustico nonché olfattivo. La costruzione in bioedilizia è apprezzata soprattutto per le ottime caratteristiche specifiche di traspirabilità del legno e l’assenza di sostanze tossiche di origine chimica.

Case a risparmio energetico prezzi: se si vuole realizzare una casa prefabbricata che rispecchi quanto abbiamo descritto sopra la cifra da spendere non è sicuramente esigua. Ovviamente si possono effettuare alcuni tagli sul budget per le voci meno importanti, come rifiniture non esclusive, pavimenti non firmati, porte standard, forme standardizzate. L’importante è non risparmiare assolutamente sui materiali di costruzione strutturali e sul sistema di isolamento termo-acustico. Bisogna inoltre ricordare che le case a risparmio energetico prezzi includono prezzi che sono sì alti, ma che si ripagheranno da soli grazie alle incredibili cifre di risparmio energetico sulle forniture energetiche.

Alcune case prefabbricate risparmio energetico sono riuscite ad essere completamente autonome e a staccarsi completamente dalla rete di fornitura energetica urbana, anche se mediamente si riesce invece a tagliare la propria bolletta di circa il 40% dell’importo totale (e non è poco).

#caseprefabbricate #risparmioenergetico #caseinlegno #minergie #bioedilizia

41 views