• Federico Naef

L’IMPORTANZA DEGLI INFISSI: GUIDA ALLA SCELTA


Nel progettare la vostra personale casa prefabricata vi troverete sicuramente ad avere a che fare con la scelta delle finestre e degli infissi. Esistono molti progetti già pronti di interessanti villette prefabbricate e abitazioni in legno che pongono l’accento sulla componente vetro: ecco quindi il richiamo un po’ minimal, un po’ hollywoodiano di quelle splendide e luminose ampie vetrate.

Le villette in legno prefabbricate, essendo soluzioni abitative singole, possono essere realizzate con il numero di finestre che più aggrada il cliente. Tuttavia è sempre bene tener conto di alcuni importanti fattori:

  • L’esposizione al moto solare. Sfruttare la luce solare il più possibile.

  • Esposizione ai venti. Tenere conto delle correnti.

  • Manutenzione e Pulizia.

Le villette prefabbricate in legno trarranno sicuramente beneficio da una buona distribuzione di vetrate e infissi, soprattutto se progettata razionalmente e in vista di un’ottimizzazione energetica.

Le villette prefabbricate sfrutteranno la disposizione ottimizzata delle finestre per godere della luce solare e del relativo calore esterno per il maggior numero di ore possibile al giorno.

Gli infissi rappresentano senza ombra di dubbio un momento fondamentale all’interno del processo di progettazione dell’involucro edilizio, sia per quanto riguarda la questione termica che quella estetica e luminosa. Gli infissi devono essere isolati come meglio si può, altrimenti si rischia di avere dei grossi punti deboli nella coibentazione complessiva dell’intera casa prefabricata.

In qualunque tipo di costruzione, dalle case convenzionali agli appartamenti, dalle villette in legno prefabbricate alle palazzine futuriste di Barcellona, la maggior dispersione di calore avviene tramite le finestre.

La scelta del materiale è fondamentale, ma non è l’unico fattore da tenere in considerazione.

Occorre scegliere con cura chi effettuerà i lavori di posa e assemblaggio delle villette prefabbricate in legno proprio perché l’esperienza, la cura con cui si andrà a posare la finestra durante la fase di costruzione e l’attenzione per i dettagli sono particolari da non sottovalutare affatto. Il rischio è una coibentazione inefficacie e inutile, e i costi affrontati per gli altri accorgimenti di isolamento termico saranno stati inutili.

Una finestra a taglio termico ha bisogno di un’attenta e corretta installazione a ridosso di un controtelaio isolato e deve detenere un esiguo valore di trasmittanza, in modo da garantire alte ed efficienti prestazioni di respingimento dell’aria esterna, creando un’ottima soluzione contro il vapore interno e una barriera ottimizzata contro l’aria esterna.

Se si vuole realizzare delle villette prefabbricate che godano di un vero isolamento termico, la scelta migliore è abbinare serramenti isolati a vetri termoisolanti, tenendo sempre presente che le vetrate più grandi devono affacciarsi a sud e che è meglio limitare il numero delle aperture orientate a nord.

Il legno è uno dei migliori materiali con cui realizzare degli infissi termo protettori, in linea con le più efficienti applicazioni di bioedilizia e anche esteticamente raffinati. Tuttavia il legno ha un grande punto a sfavore se utilizzato per gli infissi: richiede infatti un’accurata manutenzione periodica negli anni a causa della grande esposizione agli agenti atmosferici. Bisogna però aggiungere che esistono trattamenti protettivi delle fibre legnose di lunga durata e altamente funzionanti.

Alcune compagnie offrono alcune soluzioni interessanti che prevedono infissi in legno internamente e in alluminio all’esterno, semplici da pulire e che non richiedono particolari attività manutentive. Inoltre, nonostante l’alluminio sia un metallo e conduca il calore, l’accoppiata con il legno non pregiudica l’isolamento termico dell’infisso nel suo complesso.

Altra soluzione da tenere in considerazione è il PVC, il quale, al contrario dell’alluminio, efficacie ma molto costoso, è economico ed ha comunque un’ottima resa. Un punto a sfavore del pvc è il suo aspetto plasticoso e la sua non riciclabilità.

Sono invece fortemente sconsigliati gli infissi realizzati totalmente in alluminio, sia a causa della loro forte conducibilità di calore che per il loro alto costo.

#bioedilizia #caseinlegno #ecosostenibile

0 views