• Federico Naef

RISPARMIARE CON LA CASA PREFABBRICATA, UNA SCELTA PER TUTTE LE TASCHE


Le case a risparmio energetico sono strutture abitative mirate a minimizzare le dispersioni termiche del loro stesso involucro esterno.

Le case ecologiche prefabbricate negli ultimi vent’anni stanno avendo una rapidissima diffusione, e questo è dovuto alla reale efficacia del loro isolamento termico, che ha permesso di ottimizzare le prestazioni energetiche, che sono di gran lunga superiori a quelle della muratura tradizionale.

Le case prefabbricate ecologiche sono infatti soluzioni costruttive facilmente assimilabile dal contesto edilizio quotidiano, sono strutture versatili e che ben si inseriscono nei vari spazi urbani.

Costruire una casa prefabbricata si è rivelata una soluzione vincente per molte persone, che hanno realmente visto le loro bollette energetiche diminuire fino al 45%. Le due tipologie maggiormente diffuse sono le strutture a pareti intelaiate, anche note come balloon frame, e quelle a pareti massicce.

In molte regioni dell’Austria e della Germania la casa ecologica prefabbricata in legno è molto più diffusa rispetto alle soluzioni abitative convenzionali.

Chi è alla ricerca di una casa personalizzata, ricca di dettagli fuori standard (per gusto personale o necessità) troverà nel mercato delle case prefabbricate ecologiche una scelta pratica, con imbattibili risvolti economici e perfettamente su misura.

Per risparmiare sui costi del progetto l’ideale è optare per un progetto il semplice possibile, possibilmente a pianta quadrata. La forma ideale della struttura è un cubo a volume compatto, in modo da limitare al massimo le dispersioni termiche dell’involucro esterno grazie alla diminuzione delle pareti esterne. Inoltre la scelta di un edifico a configurazione semplice riesce ad ottimizzare e limitare le lavorazioni troppo complesse e comporta un notevole ridimensionamento del materiale da utilizzare, il che abbassa anche il prezzo ovviamente.

Un progetto razionalizzato porterà conseguentemente allo sfruttamento intelligente degli spazi, questione di vitale importanza soprattutto nei prefabbricati di piccole dimensioni, dove ogni metro quadrato deve essere opportunamente utilizzato.

Mai sottovalutare l’importanza del corretto orientamento rispetto al sole: una casa prefabbricata correttamente orientata avrà a disposizione apporti energetici gratuiti e potrà quindi fare uso degli impianti termici in minor misura, risparmiando un bel po’ sulla bolletta.

Scelte progettuali sensate e accorgimenti opportuni non comportano spese impossibili o impiego di mezzi costosi, si tratta semplicemente di buon senso nella scelta di una casa che durerà a lungo e che grazie alla sua efficienza energetica si ripagherà da sola delle spese che affronterete.

Una scelta intelligente è la decisione di sviluppare l’edificio su due piani fuori terra, in luogo del monopiano: ciò limiterà notevolmente l’incidenza della copertura al 50% della superficie complessiva.

Il costo finale della casa prefabbricata è dato ampiamente dalla quantità di materiale impiegato, meno se ne utilizza più scende il prezzo.

Chi sta cercando di risparmiare può anche considerare l’idea di non includere il garage nel progetto, ma ricavare i posti auto direttamente all’esterno, magari sotto un porticato, limitando ad alla sola platea di fondazione le opere interrate.

Se si è costretti al risparmio, vige strettamente una regola: mai risparmiare sui materiali, piuttosto preferire una metratura inferiore della struttura. Lo stesso dicasi per gli interni e gli infissi, meglio risparmiare e scegliere porte standard al posto delle costose porte a scorrimento piuttosto che scegliere di utilizzare un legno poco stagionato.

Sì alle grandi vetrati, luminose e che fanno entrare il sole.

Basta poco per avere una casa prefabbricata ecologica, basta del buon senso per realizzare una soluzione ottimale e alla portata di tutti.

#caseecologiche #casaprefabbricata #caseinlegno #casemoderne #caseprefabbricate

0 views